Sci Alpinismo :: La cima della Rosetta

La cima della Rosetta

In valle del Bitto di Gerola
Partenza :
Rasura (m 762) - Maggengo del Larice (m 1319)

Itinerario :
1 Rasura (m 762) - 2 Maggengo del Larice (m 1319) - 3 Pesciadello (m 1646) - 4 Baite del Prato (m 1715) - 5 Cima di Rosetta (m 2142)
Dislivello Complessivo :
circa m 1400 (da Rasura) - circa m 800 (da Larice)
Tempo :
circa 4h30min. (da Rasura) - circa 3h (da Larice) - circa mezz'ora in più per il M.Comban
Elementi di Interesse :

Periodo Consigliato :

GALLERIA IMMAGINI

Se vuoi collaborare inviaci le tue immagini 

DESCRIZIONE DELL'ESCURSIONE

 Autore: F.Benetti

Descrizione della zona e dell'itinerario:

E' forse l'itinerario sci-alpinistico più famoso e frequentato della bassa valle, non solo perché molto panoramico (da qui si gode uno dei più bei panorami sulla media Valtellina di tutte le Orobie) e facile, ma anche perché offre la possibilità in periodi di tanta neve di coprire un bel dislivello quasi sempre in sicurezza. La cima della Rosetta, con i vicini Pizzo Olano e Dosso dei Galli domina la valle di Morbegno e Talamona offrendosi in tutto il suo candido splendore, sulla sinistra per chi scende la valle da Sondrio verso Colico. Molto bello e da visitare nelle vicinanze è il paese di Sacco, famoso per l'affresco dell'homo selvadego e per le numerose santelle che decorano le facciate delle case del paese.

Salita

La salita con gli sci comincia da Rasura (m 762) solo dopo abbondanti nevicate, altrimenti si può procedere con l'auto fino a quote più elevate riuscendo anche a mettere gli sci ai piedi attorno ai 1300 metri, in prossimità del maggengo del Larice (m 1319) e di Pesciadello (m 1646), dove finisce la strada e c'è anche un punto di ristoro. Da Rasura si sale lungo la strada, attraverso bei boschi di abete rosso, riuscendo in vari punti a tagliare i tornanti, rendendo così meno monotona la salita che, raggiunti Larice e poi Pesciadello si fa più ripida e varia inerpicandosi lungo ampli e aperti pascoli. Raggiunte le Baite del Prato (m 1715), sembra ormai di toccare la cima della Rosetta che sembra vicinissima; bisogna però faticare ancora un po', tenendosi sulla dorsale destra, prima di arrivare alla cresta nord e poi sulla cima (m 2142) e alla sua grande croce in ferro che domina la valle. Dalla cima della Rosetta si può scegliere di procedere lungo la cresta (da fare solo con neve sicura) fino alla cima del monte Combana (m 2327) raggiungibile come il Monte Rosetta (m 2360), anche con una traversata dalle baite del Prato fino in val Mala o direttamente da Pedesina salendo lungo la val Mala.

Discesa

Si può scendere ovunque per gli ampi dossi per poi riprendere la strada di salita o scendere più comodamente lungo la strada.

COMMENTI

LASCIA IL TUO COMMENTO

Loading ....

Per procedere occorre essere utenti registrati, inserisci i tuoi dati:

Oppure Registrati.