Rifugio Cristina

All'alpe Prabello, ai piedi del Pizzo Scalino a quota 2287 metri
mappamondo stilizzato Partenza :
Località Campo Moro (m 1965)

Arrivo :
Rifugio Cristina (m 2287)
Dislivello Complessivo :
m 300
Tempo di percorrenza :
1 h : 30 min
Elementi di interesse :

Itinerario Sintetico :
1 Campo Moro (m 1965) - 2 Alpe Campascio (m 2078) - 3 Alpe Prabello - 4 Rifugio Cristina (m 2287)
Bellezza ( 4 / 5 )
Fatica ( 2 / 5 )
Pericolosità ( 1 / 5 )

MAPPA

Coordinate GPS : 46.283756° N 9.947918° E

GALLERIA IMMAGINI

Se vuoi collaborare clicca qui ed inviaci le tue immagini 

DESCRIZIONE DELL'ESCURSIONE

Autore: Luciano Bruseghini

Salendo da Lanzada, lungo la strada che conduce ai bacini di Campo Moro e Gera si incontra l'abitato di Franscia, piccola frazione sfruttata soprattutto nei mesi estivi. Proseguendo per altri 5 Km circa, dopo aver transitato per due gallerie, si incrocia una diramazione sulla destra nei pressi di un piccolo parcheggio (1950 metri). Da qui ha inizio il tracciato che conduce ai rifugiCà Runcasch, all'Alpe Campagneda, e Cristina, all'Alpe Prabello. In realtà il primo tratto si svolge ancora su strada, prima asfaltata e poi sterrata, ma utilizzabile solamente dai caricatori degli alpeggi.
Superarata la sbarra che ne delimita l'accesso, si segue il tratturo che si sviluppa tra radi larici e gembri a simboleggiare l'alta quota. Dopo poco si incontra l'Alpe Campascio (2078 metri, ore 0:30), annidata in un'ampia conca a pascolo, caricata da allevatori di Caspoggio.
Qui ci si presenta un bivio: proseguendo lungo la strada sterrata si va verso Cà Runcasch, prendendo invece il sentiero che si stacca sulla destra ci si dirige al Rifugio Cristina.
Proseguendo quindi sulla destra, lungo un un comodo sentiero, un po' ripido nella prima parte, ma poi con sviluppo non troppo impegnativo, ci conduce all'Alpe Prabello. Il percorso si sviluppa tra piccole vallette e torbiere, rallegrate dalla presenza del "cotone" locale, l'erioforo di Scheuchzer, e di altri molteplici fiori: rododendri, arnica, erba iva e primule che vivificano il paesaggio con i loro sgargianti colori. L'alpeggio appare improvvisamente dietro un dosso roccioso e si riconosce subito la sagoma del Rifugio Cristina che domina dall'alto di un piccolo promontorio (2287 metri, ore 1:00). Di proprietà privata, è dotato di 30 posti letto ed è aperto da metà giugno a fine settembre.

INFORMAZIONI E CONTATTI

Proprietà : Negrini Vania e Negrini Valentina
Gestione : Negrini Vania e Negrini Valentina
Sito web : http://www.rifugiocristina.altervista.org
Email : rifugio.cristina@tiscali.it
Posti Letto : 25
Bivacco di Emergenza : si
Apertura : metà giugno - metà settembre
Telefono del rifugio : +39 0342 452398
Telefono di casa : +39 0342 452436
Telefono cellulare : +39 339 3574221

VEDI ANCHE

Rifugi nelle vicinanze : Rifugio Cà Runcasch
Escursioni : al Passo di Campagneda e all'alpe Acquanera
Alpinismo : Pizzo Scalino, Cima Giovanni Paolo II

APPROFONDIMENTI

COMMENTI

Loading ....

Per procedere occorre essere utenti registrati, inserisci i tuoi dati:

Oppure Registrati.