Rifugio Roberto Bignami

In val Lanterna, oltre la diga di Alpe Gera a quota 2401 metri
mappamondo stilizzato Partenza :
Diga di Campo Moro (m 2000)

Arrivo :
Rifugio Bignami (m 2401)
Dislivello Complessivo :
m 400
Tempo di percorrenza :
1 h
Elementi di interesse :

Itinerario Sintetico :
1 Campo Moro (m 1978) - 2 Lago di Campo Gera (m 2000) - 3 Alpe Fellaria / Rifugio Bignami (m 2400)
Bellezza ( 3 / 5 )
Fatica ( 2 / 5 )
Pericolosità ( 1 / 5 )

Prenotazione

Per inviare una richiesta di disponibilità al rifugio compila le seguenti informazioni.

MAPPA

Coordinate GPS : 46.329067° N 9.949667° E
Scarica il percorso per GPS e per Google Earth
(il file è disponibile solo per gli Utenti registrati)

GALLERIA IMMAGINI

Se vuoi collaborare clicca qui ed inviaci le tue immagini 

DESCRIZIONE DELL'ESCURSIONE

Autore: Luciano Bruseghini

Salendo da Lanzada, lungo la strada che conduce ai bacini di Campo Moro e Gera si incontra l'agglomerato di Franscia, piccola frazione abitata soprattutto nei mesi estivi. Proseguendo per altri 6 Km circa, dopo aver transitato per otto gallerie, si accede all'ampia area di sosta a Campo Moro (1978 metri). Chi vuole raggiungere il Rifugio Zoia lascia qui l'automobile e si incammina per l'ampia mulattiera che in 3, si proprio 3, minuti porta all'agognata meta. Dispone di 40 posti letto ed è aperto da marzo a maggio per gli sci alpinisti e poi da giugno a fine settembre.
Situato in una pineta di larici e gembri, il rifugio Zoia domina dall'alto il bacino artificiale di Campo Moro. Da qui è possibile proseguire con un comodo sentiero per l'Alpe Campagneda e visitare i suoi bellissimi laghetti oppure continuare per l'ascesa al Pizzo Scalino.
Per approdare al Rifugio Bignami bisogna invece transitare lungo la strada sterrata fino alla diga di Alpe Gera. Lasciata l'automobile nell'ampio posteggio, si sale in direzione della casa dei guardiani o utilizzando la strada sterrata, chiusa al traffico oppure il ripido sentiero che si sviluppa proprio ai piedi del promontorio roccioso che ospita l'edificio dell'Enel (2000 metri). Arrivati al basamento del muro di contenimento, lo si risale utilizzando l'aerea passerella e una volta in cima ci si rende conto dell'enorme quantità di acqua intrappolata per usi idroelettrici. Si percorre l'intero camminamento della diga fino a raggiungere il sentiero che si sviluppa lungo le pendici del Sasso Moro. Il tracciato, che si snoda parallelo al bacino, tra pascoli di alta quota e pietraie, con l'aiuto di diversi tornanti sale fino all'Alpe Fellaria dove sorge il Rifugio Bignami (2400 metri, 2:00 ore).

INFORMAZIONI E CONTATTI

Proprietà : CAI - Sezione di Milano
Gestione : Luca Barletta
Sito web : http://www.rifugiobignami.it
Email : info@rifugiobignami.it
Posti Letto : 60
Bivacco di Emergenza : 5
Apertura : dal 21 giugno a settembre
Telefono del rifugio : +39 0342 451178
Telefono di casa : ND
Telefono cellulare : +39 340 5402100

VEDI ANCHE

Rifugi nelle vicinanze : Rifugio Carate, Rifugio Marinelli Bombardieri
Escursioni : Sentiero Glacologico Luigi Marson, bocchetta di Caspoggio, Alpe Gembrè e Giro del Lago
Alpinismo : salita al Pizzo Palù, le Belleviste, Pizzo Varuna, Sasso Moro

APPROFONDIMENTI

COMMENTI

Loading ....

Per procedere occorre essere utenti registrati, inserisci i tuoi dati:

Oppure Registrati.