Anello Triangia – Colina

Percorso di mountain-bike sul versante retico sopra Castione e Postalesio
Mountain Bike
mappamondo stilizzato Partenza :
Triangia (m 800)

Percorso :
Triangia (m 800) - Ligari (m 1092) - alpeggi di Forcola (m 1518) - Poverzone (m 1908) - l'alpe Marscenzo (m 2009) - laghetto di Colina (m 2076) - Postalesio (m 516) - Triangia (m 800)
Lunghezza Percorso :

Tempo di percorrenza :
5h
Dislivello Complessivo :
m 1276
Tipo di fondo :

Elementi di Interesse :

GALLERIA IMMAGINI

DESCRIZIONE DELL'ESCURSIONE



Posteggio

Imboccare, dalla rotonda all'ingresso ovest di Sondrio, la strada per la Valmalenco e, al secondo ampio tornante verso destra, seguire, sulla sinistra, la deviazione per Triangia. Raggiunta la frazione, posteggiare.

Salita

Iniziare a salire verso il laghetto di Triangia lungo una strada prima asfaltata e poi sterrata. Proseguire fino a superare la frazione di Ligari (m 1092) e raggiungere gli alpeggi di Forcola (m 1518) e Poverzone (m 1908). Il percorso prosegue per circa cinque chilometri lungo una strada che sale gradualmente tra Castione e Postalesio. Aggirare il grande dosso che scende dal fianco occidentale del monte Rolla (m 2277) e raggiungere il piede di un ampio vallone, che scende dalla visibile sella della bocchetta del Valdone (m 2176). Oltrepassare poi l'alpe Marscenzo (m 2009) e proseguire verso nord-ovest, fino a raggiungere l'ampia conca dell'alpe Colina. Continuare fino al laghetto di Colina (m 2076), punto più alto dell’anello.

Discesa

Iniziare a scendere verso le baite dell'alpe (m 1947); la discesa verso Triangia è interamente servita da una carrozzabile. Portarsi sul lato occidentale della valle che dall'alpe scende a Castione e seguire la strada fino a Postalesio (m 516). All'uscita del paese, invece di proseguire verso la piana della Media Valtellina, imboccare la strada panoramica che giunge da Polaggia di Berbenno e prosegue, verso est, in direzione di Castione Andevenno. Da Castione continuare a seguire la panoramica fino a Triangia, dove l'anello si chiude.

Nota

Dal laghetto di Colina si può, in un’ora, salire a piedi alla croce di Capin (m 2278), posta poco sopra la sommità del dirupo franoso che scende fino alla riserva naturale delle Piramidi di Postalesio. È del tutto sconsigliabile salire con la bicicletta, e soprattutto tentare la discesa sul versante opposto, cioè verso la valle di Postalesio e l'alpe Caldenno: questo tentativo è costato la vita, alcuni anni fa, ad un ciclista.


Vedi la scheda approfondita di Massimo Dei Cas

COMMENTI

LASCIA IL TUO COMMENTO

Loading ....

Per procedere occorre essere utenti registrati, inserisci i tuoi dati:

Oppure Registrati.