Mountain Bike e Alpin Bike nelle Alpi Retiche :: L'anello Tresivio-Rogneda-Mara

L'anello Tresivio-Rogneda-Mara

Un percorso di mountain-bike al sole del versante retico, fra le alpi Rogneda e Mara
Mountain Bike
Partenza :
Tresivio (m 498)
Percorso :
Tresivio (m 498) - prati di Boirolo (ca. m 1400) - Biazza (m 1650) - rifugio Alpini di S. Stefano (m 1806) - alpe Mara (m 2186) - bocchetta di Mara (m 2342) - Scessa (ca. m 1270) - chiesetta di Santa Maria Perlungo (m 911) - Tresivio (m 498)
Lunghezza Percorso :

Tempo di percorrenza :
6h 30min.
Dislivello Complessivo :
m 1850
Tipo di fondo :

Elementi di Interesse :

GALLERIA IMMAGINI

DESCRIZIONE DELL'ESCURSIONE



Posteggio

Nel centro di Tresivio. Sulla SS. 38 dello Stelvio, qualche chilometro oltre Sondrio (procedendo in direzione di Tirano), un evidente cartello sulla sinistra segnala la strada che raggiunge il centro del paese.

Salita

Pedalare verso la parte superiore del paese e seguire la strada che attraversa le frazioni di Piedo e S. Abbondio, prima di cominciare ad arrampicarsi sul fianco montuoso che sovrasta il paese. Superare la località Prasomaso e salire fino a raggiungere il limite inferiore dei prati di Boirolo (ca. m 1400). Seguire la strada fino al suo termine (ca. m 1560). Proseguire lungo un tratturo piuttosto ripido fino alla conca erbosa di Biazza (m 1650) e continuare a pedalare lungo la pista sempre più ripida. La strada descrive un piccolo arco verso nord-est prima di raggiungere la radura che ospita la chiesetta ed il rifugio degli Alpini di S. Stefano (m 1806). Puntare a nord e seguire il filo del dosso fino al limite inferiore dell'alpe Rogneda.

Discesa fino all'alpe Mara (anello breve, per la chiusura dell'anello vedere "Discesa", partendo dall'alpe Mara)

Pedalare tra i pascoli fino ad un bivio e prendere a sinistra, attraversare il torrente e salire in direzione del baitone posto sul lato occidentale dell'alpe (m 2186). Poco sotto il baitone, imboccare una mulattiera (poi sentiero) che punta a sinistra (ovest-sud-ovest) e che permette di scendere all'alpe Mara.

Proseguimento della salita dall'alpe Rogneda

Salire al baitone e proseguire, spingendo la bicicletta, in direzione nord-ovest (sinistra), senza percorso obbligato, fino alla sella della bocchetta di Mara (m 2342). Dalla bocchetta scendere all'alta alpe Mara (tendere leggermente a destra) in direzione della baita di quota m 2159, che ad un certo punto diventa visibile. Raggiungere la baita e salire di nuovo in sella.

Discesa

Imboccare la strada sterrata e iniziare la discesa verso Montagna in Valtellina. Scendere fino ad intercettare la strada sterrata che scende dalla sella che separa il Dosso Liscio dal Dosso Bruciato. Con ampie diagonali proseguire nella discesa, passare vicino ad un grande baitone, attraversare verso ovest il torrente Davaglione e raggiungere l'alpe Mara. Attraversare di nuovo il torrente e entrare nel bosco. Uscire dal bosco in corrispondenza dei prati del maggengo di Scessa (ca. m 1270), dove il fondo della strada si fa asfaltato. Raggiungere la chiesetta di Santa Maria Perlungo (m 911) e proseguire nella discesa fino al centro di Montagna in Valtellina. Imboccare la strada panoramica che sale da Colda e pedalare verso est fino a Tresivio, dove l’anello si chiude.



Vedi la scheda approfondita di Massimo Dei Cas

COMMENTI

LASCIA IL TUO COMMENTO

Loading ....

Per procedere occorre essere utenti registrati, inserisci i tuoi dati:

Oppure Registrati.