Due anelli fra Caiolo e Cedrasco

Pedalando sul versante orobico sopra Caiolo
Mountain Bike
Partenza :
Caiolo (m 335)
Percorso :

Lunghezza Percorso :
8km
Tempo di percorrenza :
1h / 3h
Dislivello Complessivo :
m 380 / m 1065
Tipo di fondo :

Elementi di Interesse :

GALLERIA IMMAGINI

DESCRIZIONE DELL'ESCURSIONE



Posteggio

Staccarsi dalla tangenziale di Sondrio all’altezza dello svincolo per via Vanoni (il primo o l’ultimo a seconda che si proceda in direzione di Tirano o di Morbegno) e superare il ponte sull’Adda che conduce alla località Porto di Albosaggia. Svoltare a destra, attraversare la località Torchione e uscire da Albosaggia. Proseguire sul rettilineo e oltrepassare su un ponte il torrente Livrio, raggiungendo il centro di Caiolo, dov’è possibile lasciare l’automobile.

Salita

Seguire la strada che conduce a San Bernardo, che inizia di fronte alla casa municipale, sulla sinistra (per chi procede verso ovest). Raggiungere una chiesetta medievale (m 518) e imboccare una stradina carrozzabile con fondo in asfalto che sale sul fianco montuoso. Superare un cartello informativo della Comunità Montana Valtellina, oltrepassare il torrente Merdarolo e proseguire verso Scarpatetti. Fermarsi al bivio che si incontra prima delle baite di questa località.

Discesa

Raggiungere le baite e imboccare, sulla sinistra, una pista sterrata che scende verso il paese. Proseguire superando la chiesa di S. Alterio (m 640), scendere ancora raggiungendo i piedi del colle sul quale sorge il castello di Caiolo e successivamente la contrada Pedrini, dove si incontra la strada sterrata che confluisce nella strada principale, a valle della contrada san Barnardo. Prendere a destra e tornare al centro del paese.

Per allungare l'anello

Al bivio prima di Scarpatetti prendere a destra, salendo alla località Ca’ dell’Angel (m 775) . Superare le località Ca’ Gandini (m 800) e Mozzalli (m 850),  raggiungere i prati di Masoni (m 910) e il maggengo di Ca’ Olt (m 1085). Proseguire seguendo le indicazioni per la costa. La successiva tappa è rappresentata dal maggengo della Foppa (m 1200). Seguire l’indicazione per le località Fontane e Campelli e proseguire sulla pista. Attraversare il torrente Merdarolo e raggiungere i prati del maggengo di Fontane (m 1386). In corrispondenza di un quadrivio proseguire verso Campei (o Campelli, dati a 30’ di cammino).Salire ancora fino a raggiungere il filo del dosso che delimita il fianco orientale della Val Cervia. Dopo un ultimo breve tratto in salita raggiungere la quota massima di circa m 1400.

Discesa (anello più lungo)

Dopo una breve discesa la pista confluisce nella strada asfaltata che da Cedrasco sale verso Arale. Scendere ad un tornante destrorso e proseguire fino alla deviazione a destra che porta ai prati del maggengo Campelli. Una volta imboccata la pista scendere fino al bivio presso Scarpatetti, dove si può scegliere se proseguire verso sinistra, fino a san Barnardo, o verso destra, passando per la torre del castello.
La discesa dai Campelli a Cedrasco è priva di difficoltà; da Cedrasco seguire la pedemontana verso est e tornare a Caiolo.

Note

Il secondo anello risulta più agevole se percorso in senso contrario.

Vedi la scheda approfondita di Massimo Dei Cas

COMMENTI

LASCIA IL TUO COMMENTO

Loading ....

Per procedere occorre essere utenti registrati, inserisci i tuoi dati:

Oppure Registrati.