Alpe Grum

Val di Togno (Valmalenco)
Tipologia : Sentiero di Mezza Montagna
Difficolta : E

Partenza : Spriana
Arrivo : Alpe Grum
Dislivello : 1100
Durata : 5 h

Itinerario Sintetico : Spriana - Rif. Val di Togno - Alpe Grum - Spriana

Segnavia :
Cartografia : Kompass 93 1:50000 Bernina - Valmalenco - Sondrio; Carta nazionale della Svizzera 1:50.000 - Monte Disgrazia, Foglio 278;

DESCRIZIONE DELL'ESCURSIONE

Per accedere alla val di Togno e raggiungere il rifugio omonimo esistono tre itinerari: da Spriana (ore 2), da Arquino (ore 2:30) e da Carnale (ore 1:15).
Noi riportiamo qui il sentiero che parte da Spriana (m 754) ed aggira il monte Foppa, dapprima sul versante della val Malenco e poi su quello della val di Togno. Partiamo da Sondrio e, seguendo la statale della val Malenco, dopo 8 chilometri circa arriviamo in località Prato. Utilizzando un ponte sulla destra attraversiamo il Mallero e dopo una manciata di tornanti siamo a Spriana, dove lasciamo l’automobile nei pressi della chiesa di San Gottardo.
Un cartello segnala la partenza della mulattiera per la val di Togno. Il percorso è individuato da bolli gialli su fondo lilla. Superata la chiesa, pieghiamo a destra e poco dopo raggiungiamo Bedoglio, vecchia contrada di Spriana. Ne attraversiamo il nucleo più antico, completamente abbandonato dagli anni ‘60 in seguito a movimenti franosi e grossi massi che avevano investito alcune abitazioni. Raggiungiamo un tornante destrorso della rotabile che sale da Scilironi e la seguiamo per un breve tratto, poi alla curva sinistrorsa seguente, invece di proseguire voltando a sinistra (la strada sale fino a Piazzo, da cui in ogni caso c’è un comodo sentiero che raggiunge la contrada Cao), procediamo diritti addentrandoci nel bosco (cartello indicatore). Lungo il cammino troviamo dapprima una stazione di controllo remota e poi alcune paline bianche e rosse conficcate nel terreno. Servono per monitorare la zona che fa parte della temuta frana di Spriana. Proseguiamo fino a raggiungere Portola (m 1077), recentemente servita anche da una pista forestale che si stacca dalla rotabile Arquino - rifugio Val di Togno. Giunti ad un trivio, prendiamo sulla dx quasi in piano, passando su delle rocce. Riprendiamo a salire, attraversiamo l’Antognasco su di un ponticello di ferro e proseguiamo sull’altro lato dove intercettiamo e seguiamo la strada carrozzabile. Il rifugio è già visibile, una grosso casamento bianco un tempo utilizzato dalla guardia di finanza. Torniamo sulla dx idrografica grazie ad un altro ponte. Alcuni tornanti e giungiamo al rifugio Val di Togno (m 1317, ore 2:30), posto nella contrada cà Baldini. 

Poco sopra il rifugio, dov’è una piazzola della carrozzabile, inizia un sentiero non segnalato (sx) che, salendo in direzione O, raggiunge le baite del Dosso (m 1391), ben visibili a sinistra del rifugio Val di Togno. Alle baite andiamo a sinistra (SO) e saliamo fino ad un bivio dove prendiamo a destra, seguendo l’indicazione per l’alpe Grum. Dopo circa 45 minuti raggiungiamo l’alpe Prato (m 1750 circa, erroneamente indicata come alpe Costa dai cartelli in loco). Qui una freccia gialla su di un masso indica di proseguire a destra continuando a prender quota in direzione NE. Dopo un tratto nel bosco e qualche breve saliscendi, gli spazi si aprono e siamo all’abbandonata alpe Grum (m 1856, ore 1:30), dove agli inizi degli anni ’90 sono state rinvenute tracce di insediamenti preistorici risalenti al’età del Bronzo. Su diversi massi a ridosso del versante roccioso del monte Foppa sono evidenziati i graffiti preistorici: si tratta di una vasca per la raccolta dell’acqua, con canaletti di afflusso e deflusso, di figure antropomorfe e di coppelle con canaletti di deflusso. Altre incisioni risalgono ad epoche storiche più recenti: croci, sigle e date.

 

VARIANTE DIRETTA:

Dal trivio sopra Portola si può proseguire a sx raggiungendo in breve la contrada Cao. Insistendo sul crinale del monte (sentiero ripido, segnavia bianco-rossi) in circa 1 ora e 30’ si è all’alpe Prato, da cui ci si ricongiunge all’itinerario appena descritto.

GALLERIA IMMAGINI

ELEMENTI DI INTERESSE

Valle Painale; Lago Painale; Monte Foppa; Bocchetta di Corna Mara; Passo Forame

LASCIA IL TUO COMMENTO

Loading ....

COMMENTI

Per procedere occorre essere utenti registrati, inserisci i tuoi dati:

Oppure Registrati.