Il Cornetto

Val di Campo Moro (Valmalenco)
Tipologia : Sentiero di Alta Montagna
Difficolta : EE

Partenza : Campo Moro
Arrivo : Il Cornetto
Dislivello : 900
Durata : 5 h

Itinerario Sintetico : Campo Moro - Rif. Ca' Runcash - Il Cornetto - Campo Moro

Segnavia : 305
Cartografia : Kompass 93 1:50000 Bernina - Valmalenco - Sondrio; Carta nazionale della Svizzera 1:50.000 - Monte Disgrazia, Foglio 278 - Brusi

DESCRIZIONE DELL'ESCURSIONE

Salendo da Lanzada, lungo la strada che conduce ai bacini di Campo Moro e Gera incontriamo l'agglomerato di Franscia. Proseguiamo, passando delle gallerie, e incontriamo una diramazione sulla destra nei pressi di un piccolo parcheggio vicino alla diga di Campo Moro (m. 1950). Da qui ha inizio il tracciato, inizialmente ancora su stradam che conduce ai rifugi Cà Runcasch e Cristina.
Superata la sbarra che ne delimita l'accesso, seguiamo la pista che si sviluppa tra radi larici e gembri. Dopo poco incontriamo l'Alpe Campascio (m. 2078) dove ci si presenta un bivio: proseguendo lungo la strada sterrata si va verso Cà Runcasch, prendendo invece il sentiero che si stacca sulla destra ci si dirige al Rifugio Cristina. Seguiamo la strada sterrata, attraversiamo il torrente e in breve tempo raggiungiamo l'Alpe Campagneda (m. 2145). L’ampia mulattiera a gradoni attraversa le pendici del Monte Spondascia (m. 2867) per passare nel vallone di Campagneda. Nella parte superiore dell'alpeggio raggiungiamo il rifugio Cà Runcasch (m. 2170, 30’).
Lungo il percorso passiamo nei pressi delle celebri "Falesie dello Zoia" (localmente "Sass negru"). Il sentiero, ora erboso, si collega alla 7a tappa dell’Alta Via della Valmalenco e si dirige verso il Pizzo Scalino. Dal vallone pianeggiante, seguendo i segnavia, cominciamo a salire il ripido pendio del Cornetto e superiamo i 700 metri di dislivello in circa 2 ore. Una volta raggiunta la piccola piana laterale al Cornetto (m. 2848) possiamo ammirare, in direzione S, il Pizzo Scalino (m. 3323), in direzione E, il ghiacciaio.

Possiamo tornare al parcheggio utilizzando lo stesso percorso di salita (2 ore circa) oppure passando per Alpe Prabello (3 ore circa).
Nel secondo caso, una volta ridisceso il pendio del Cornetto, andiamo a sinistra, andando ad attraversare il Piano dei cavalli (m. 2327) e poi a raggiungere l'Alpe Prabello (m. 2287), dove sorgono una chiesetta ed il Rifugio Cristina (m. 2233). Da qui, seguendo i segnavia, scendiamo all'Alpe Campascio (m. 2078), dove ritroviamo il percorso effettuato all’andata. Proseguiamo lungo tornanti cementati e poi asfaltati per più di un chilometro, passiamo 6 gallerie, e raggiungiamo la nostra auto al parcheggio.

GALLERIA IMMAGINI

ELEMENTI DI INTERESSE

Vedretta di Pizzo Scalino; Piana di Campagneda; Alpe Prabello; Alpe Campascio

LASCIA IL TUO COMMENTO

Loading ....

COMMENTI

Per procedere occorre essere utenti registrati, inserisci i tuoi dati:

Oppure Registrati.