Passo Verva e laghetti

Val Viola (Alta Valtellina Bormio Livigno)
Tipologia : Sentiero di Alta Montagna
Difficolta : E

Partenza : Arnoga
Arrivo : passo Verva
Dislivello : 430
Durata : 4 h

Itinerario Sintetico : Arnoga - Malga Alpe Verva - passo Verva e laghetti - Arnoga

Segnavia : Sentiero Italia variante - Via Alpina- 201;
Cartografia : Carta nazionale della Svizzera 1:50.000 - Passo del Bernina, Foglio 269; IGM 1:25.000 «Valle Grosina»; Kompass 1:50.000 «Borm

DESCRIZIONE DELL'ESCURSIONE

Arrivando da Milano e Sondrio sulla S.S. 38 dello Stelvio passiamo Bormio e ci dirigiamo verso la Valdidentro. Prendiamo quindi la S.S. 301 del Passo del Foscagno (m. 2291) e raggiungiamo Arnoga (m. 1850). Partiamo dal tornante di Arnoga e imbocchiamo, fino al primo ponte, la mulattiera che costeggia la riva sinistra idrografica del torrente Viola. Da qui si segue la strada carrozzabile che si innesta da destra e che, attraversando il torrente, porta prima alla Malga Alpe Verva (m. 2123) e successivamente al Passo Verva (m. 2301). Abbiamo raggiunto il passo in 2 ore e 15’ circa da Arnoga. Il passo segna il confine fra i comuni di Grosio e Valdidentro. Dal passo possiamo raggiungere il lago Nero, il più grande di un piccolo sistema di laghetti (I laghetti di Val Verva) che si trovano nella parte alta della Val de Valù. Per farlo, dal passo torniamo sui nostri passi e scendiamo fino ad un cartello sul lato destro della strada con l’indicazione “Lago Nero – Cima Piazzi”. Ci dirigiamo così verso E fino al torrente che scende dalla Vedretta di Verva, poi, rimanendo alla destra di questo, lo seguiamo descrivendo così un arco che piega gradualmente a SE. Raggiungiamo quindi il piano che sta ai piedi della cima di quota 2557 metri (carta IGM) e, deviando verso destra, saliamo all’ampia conca dove troviamo il lago Nero (“Lèch Négru”, m. 2586). In direzione S, sopra di noi, sta il Sasso Maurignino (m. 2673), mentre un poco più a SE stanno il Monte Maurignino (m. 3062) e il Pizzo Campaccio (m. 3143). l lago Nero non va confuso con il Lago Negro (m. 2560) in alta Valle di Avedo, sotto il passo di Dosdé. Tuttavia nelle acque del Lago Nero quasi si specchia il pizzo Dosdé (m. 3280), ben visibile proprio a O del lago, sull’altro versante della Val Verva. Girovagando nel pianoro a SE del lago troviamo altri due laghetti. Da questi si ha una bella visuale in direzione E-NE sul sistema di torri del gruppo Sinigaglia-Piazzi e sulla Vedretta di Verva. Dal passo, proseguendo in direzione S, è possibile scendere in meno di due ore al rifugio Falck (m. 2005) e alla località di Eita (m. 1703), in Val Grosina. E volendo da queste risalire la Valle di Avedo, fare il passo Dosde e scendere di nuovo in Val Viola. Per l’anello Arnoga – Passo Verva – Passo Dosde – Arnoga occorrono più di 8 ore. Noi facciamo ritorno dal passo di Verva ad Arnoga per la via di salita. Il percorso effettuato è parte della tappa R72 Arnoga – Eita della Via Alpina.

GALLERIA IMMAGINI

ELEMENTI DI INTERESSE

Monte Verva; Cima Piazzi; Val Grosina

LASCIA IL TUO COMMENTO

Loading ....

COMMENTI

Per procedere occorre essere utenti registrati, inserisci i tuoi dati:

Oppure Registrati.