Palazzo Paribelli

Albosaggia
 

La stua di Palazzo Paribelli - Foto di V.Martegani - www.martegani.itPalazzo Paribelli si trova ad Albosaggia, località posta sul versante orobico della valle, di fronte alla città di Sondrio. La particolare disposizione delle stanze e la presenza di una torre centrale (Torre di Torzone) fanno supporre che la sua funzione principale fosse quella difensiva come molti altri edifici presenti sul territorio valtellinese.
Palazzo Paribelli venne costruito intorno al XI secolo per volontà dai Capitanei feudatari di Sondrio; una volta "esaurite" le sue funzioni difensive divenne residenza stabile dei signori Carbonera che lo ampliarono. Solo nel 1584 venne acquistato dagli attuali proprietari da cui ha poi preso il nome: la famiglia Paribelli. I Paribelli lo sottoposero ad ulteriori modifiche al fine di adattarlo alle esigenze della famiglia, come testimoniato dallo stemma che sovrasta il portale tardo cinquecentesco attraverso il quale si accede all'ampio porticato.
All'interno del Palazzo sono stati rinvenuti importanti affreschi risalenti all'epoca medioevale ed un affresco del primissimo cinquecento raLa Torre di Palazzo Paribelli - Foto di V.Martegani - www.martegani.itffigurante la "Madonna con Bambino e il Martirio di Beato Simonino" di Battista Malacrida di Musso; quest'ultimo è conservato nella Sede della Banca Popolare di Sondrio. L'interno del Palazzo è piuttosto spoglio tranne che per alcuni elementi di pregio tra i quali un grande camino in pietra posto al piano terreno in un grande salone a volta. La stanza più bella e importante del Palazzo è posta al primo piano. Si tratta di una stüa cinquecentesca interamente rivestita in legno costruita nel 1581 per volontà di Giovanni Giacomo Paribelli. Al suo interno le pareti e il soffitto sono stati intagliati e intarsiati da Arnold Thiefeld. Il riscaldamento della stüa era garantito da una stufa in pietra ollare che veniva alimentata tramite un'apertura ricavata in una stanza adiacente.
Il Palazzo è circondato da un grande giardino sui cui sorge l'oratorio dei Santi Nicola Tolentino e Vincenzo Ferrerio. L'oratorio fu costruito nella seconda metà del '400 dai Carbonera, venne ristrutturato nel 1558 e, successivamente, nel 1621 dai Paribelli che lo adibirono a cappella sepolcrale.
Grazie alla sua vicinanza con Sondrio, Albosaggia può essere un importante punto di partenza per escursioni sul versante orobico e per una visita ai principali monumenti della città.


Località:
Albosaggia

CLICCA QUI PER VISUALIZZARE I RECAPITI UFFICIALI (Telefono, Fax, Indirizzo, Email, Sito..) DEGLI ENTI DI INFORMAZIONE TURISTICA DI QUESTA ZONA

Testo a cura di M.Ambrosini e fotografie di V.Martegani

Per procedere occorre essere utenti registrati, inserisci i tuoi dati:

Oppure Registrati.