Riserva Naturale del Pian di Gembro

nei pressi di Trivigno, sopra Aprica

 

 

Foto di V.Martegani - http://www.martegani.it/

Festa d’apertura per i 20 anni della Riserva Naturale Pian di Gembro - 14 Giugno 2009

Il Pian di Gembro, Riserva Naturale dal 1988, si trova nei pressi di Trivigno, piccola località raggiungibile svoltando a sinistra alla fine dell'abitato di Aprica (direzione Edolo) e risalendo alcuni tornanti sino ad arrivare ai circa 1300 metri di altitudine della piana.
Si tratta di una conca pianeggiante (superficie 126.5 ettari) che si formò in seguito al ritirarsi dei ghiacciai dell'era Quaternaria, nella quale si trova una torbiera, ovvero di una cavità del suolo più o meno profonda, acquitrinosa, entro la quale, a causUna pianta carnivora della torbiera (Foto di V.Martegani - http://www.martegani.it/)a di particolari condizioni ambientali, avviene la trasformazione dei resti di vegetali essenzialmente palustri e lacustri in torba. La torba è un combustibile fossile di recente formazione e di conseguenza con basso potere calorifico, per questo motivo dopo un suo primo impiego come combustibile ci si limita oggi ad utilizzarla nel giardinaggio.
Nei pressi dUna pianta carnivora della torbiera (Foto di V.Martegani - http://www.martegani.it/)ei due laghetti della piana si trovano due interessanti tipi di piante carnivore (Drosera rotundifolia e Pinguicola alpina), così definite per la loro capacità di catturare piccoli insetti per mezzo delle loro foglie vischiose e di digerirli tramite enzimi prodotti dai peli ghiandolari.
Il fascino e l'interesse naturalistico di questa zona sono arricchiti anche dalla presenza di altre specie vegetali, di cui alcune molto rare (Oxiccoccus quadripetalus e la Andromeda polifoglia).
Nelle acque delle due maggiori pozze, dove si raccolgono le acque di scolo della torbiera, vivono specie anfibie tra cui il Tritone crestato. Ad incorniciare questo angolo di suggestiva bellezza vi sono le maestose cime del gruppo dell'Adamello.

Dall'inizio di agosto 2007 una nuova interessante aula didattica, dedicata alle peculiarità floro-faunistiche della torbiera alpina di Pian di Gembro, è stata allestita nell’edificio Centro visite della Comunità Montana Valtellina di Tirano lungo la strada che da Aprica porta a Trivigno, a poco più di tre km dal centro turistico. Ne è responsabile il biologo naturalista dottor Bernardo Pedroni, incaricato anche della gestione didattica della Riserva naturale parziale e botanica di Pian di Gembro. All’interno del locale sono stati collocati dei terrari (bacheche in vetro) che accolgono la fauna e la flora tipiche della Riserva. Gli ambienti riprodotti sono vari: i più caratteristici sono quello della torbiera, con piante carnivore, canne palustri e dossi di sfagni, l’ambiente alpino, l’ambiente ripariale dei corsi d’acqua, con tanto di girini e rane. L’aula sarà visitabile gratuitamente dal pubblico e gestita da personale competente, che darà informazioni sulle peculiarità botaniche e faunistiche della Riserva (orari di apertura: da lunedì a venerdì dalle 14-00 alle 18-00, il sabato e la domenica delle 11-00 alle 18-30).

Vi invitiamo a visitare le pagine del sito dedicate alla cittadina di Aprica in cui troverete consigli per nuove visite culturali ma anche informazioni sulla gastronomia locale, sui prodotti tipici e sulle manifestazioni della zona.


Località:
Trivigno, nei pressi di Aprica

Testo a cura di E.Fattarelli e fotografie a cura di V.Martegani

Per procedere occorre essere utenti registrati, inserisci i tuoi dati:

Oppure Registrati.